Pavimentazioni sportive indoor e outdoor palestre e palazzetti

Pavimentazioni Sportive Indoor e Outdoor Palestre e Palazzetti: Dal Legno alla Resina

La varietà di pavimentazioni sportive disponibili sul mercato è molto ampia, con una vasta scelta tra materiali, comfort e prestazioni e questo genera non poche perplessità tra i proprietari e i gestori degli impianti

Ad ogni modo, a prescindere dalla pavimentazione sportiva scelta, i requisiti fondamentali sono la sicurezza d’uso e il rispetto delle prestazioni, anche a seconda delle norme emanate in materia.

Assodata l’importanza della tipologia di pavimentazione all’interno dell’impianto sportivo, questa dovrebbe essere definita sin dalla fase di progettazione, analizzando costi e benefici di ciascuna soluzione.

D’altronde, come per tutti i progetti, i dettagli costruttivi, le modalità di realizzazione e la corretta messa in opera permetteranno all’impianto sportivo e, alla sua pavimentazione, di rispondere alle aspettative desiderate.

In questo articolo ci concentriamo sulle pavimentazioni sportive indoor e outdoor dedicate a Palazzetti e Palestre, ove si praticano spesso diverse discipline sportive.

Le Tipologie di Pavimentazione 

Le palestre scolastiche e i palazzetti dedicati all’agonismo hanno esigenze di performance, comfort, manutenzione e durata naturalmente diverse.

Se l’obiettivo, d’altronde, è quello di garantire la massima sfruttabilità dell’impianto nell’arco degli anni, occorre considerare le esigenze dei diversi usi previsti.

Per quanto riguarda palazzetti e palestre potremmo distinguere le pavimentazioni indoor e outdoor in cinque tipologie:

  • Legno

  • PVC

  • Gomma

  • Resina Poliuretanica 

  • Resine Acriliche

1. Legno

Pavimentazioni sportive indoor e outdoor- Legno

Il pavimento in legno è la scelta ottimale per la pavimentazione della pallacanestro (anzi obbligatoria in caso di attività agonistica di un certo livello).

Ma il legno è un pavimento valido anche per la pallavolo, la pallamano, il calcetto e la ginnastica.

La sua natura elastica assicura un ottimo assorbimento degli urti, tuttavia questa pavimentazione richiede particolari cure manutentive.

La superficie di gioco può essere costituita da listoni di legno oppure in multistrato, quest’ultimo anche se di minor pregio consente di ridurre le dilatazione e contrazioni del singolo listone.

La pavimentazione in legno non viene posata direttamente sul sottofondo, ma su una o più travetti di supporto con relativi elementi ammortizzanti.

In alcuni casi, esistono dei sistemi flottanti i quali possono essere posati tramite clips su un materasso steso sul sottofondo. Questa eventualità si applica nel momento in cui si debba minimizzare lo spessore della pavimentazione.

In conclusione, la pavimentazione sportiva in legno è una soluzione adatta agli impianti sportivi indoor ma da escludere per l’outdoor.

2. PVC

Pavimentazioni sportive indoor e outdoor - PVC

Il PVC è una resina termoplastica generalmente unita a plastificanti di vario genere che ne determinano l’elasticità. A questi si aggiungono stabilizzanti, lubrificanti, cariche e pigmenti.

Le pavimentazioni sportive in PVC sono solitamente costituite da un multistrato con uno strato superficiale compatto, il quale può essere liscio o goffrato con strati inferiori in schiuma di PVC cellularizzata o altro materiale elastico, al fine di ottimizzare l’assorbimento degli urti.

A seconda dello spessore utilizzato nei vari strati si possono realizzare sia superfici multiuso non agonistiche, sia soluzioni ad alta performance.

Questa tipologia di pavimento sportivo risulta più adatto alla pallavolo, il suo impiego è esclusivamente indoor in quanto il materiale è sensibile alla temperatura.

3. Gomma

Pavimentazioni sportive indoor e outdoor - Gomma

Le pavimentazioni in gomma presentano ottime caratteristiche sia in termini di elasticità, che di resistenza all’usura e agli agenti chimici.

Anche per la gomma, il manto è costituito da più strati con diverse caratteristiche ammortizzanti, al fine di rispondere la diverse esigenze di gioco.

Nello specifico, lo strato superficiale è liscio antiscivolo e vulcanizzato a un sottostrato portante in gomma, garantendo una durata maggiore rispetto ad altri materiali sintetici.

Il tappeto in gomma può facilmente essere posato anche senza incollaggio sul sottofondo.

Le pavimentazioni sportive in gomma sono soluzioni adeguate sia per la realizzazione di pavimenti indoor che outdoor

4. Resina Poliuretanica

Pavimentazioni sportive indoor e outdoor - Resina acrilica

La pavimentazione in resina poliuretanica viene colata in loco, offrendo il vantaggio di non doversi occupare dei giunti.

Tuttavia non hanno la possibilità di essere sostituite o rimosse.

La pavimentazione sportiva in resina poliuretanica si ottiene con la posa di successivi strati a base di resine poliuretaniche autolivellanti unite a granuli elastici di vario tipo.

In particolare, le resine possono essere di due tipi:

  • Bicomponente
  • Monocomponente

Gli strati di resina possono essere estesi direttamente sul sottofondo, eventualmente in combinazione con un sottotappeto elastico prefabbricato a base di gomma granulare.

L’applicazione di tale pavimentazione offre risultati perfettamente uniformi e con elevate caratteristiche di resistenza.

Le caratteristiche della resina poliuretanica la rendono una soluzione ideale sia per le pavimentazioni sportive indoor che outdoor

5. Resina Acrilica

Pavimentazioni sportive indoor e outdoor- resina poliuretanica

Per quanto riguarda le resine acriliche le pavimentazioni sono generalmente il risultato di miscele di resine acriliche e viniliche, in emulsione acquosa contenente pigmenti e cariche di varia natura.

La pavimentazione sportiva in resina acrilica viene generalmente realizzata in più strati, i quali vengono posti in opera verniciati, spatolati o spruzzati.

Da segnalare che tale pavimentazione non è drenante.

Come per la resina poliuretanica, anche le resine acriliche possono essere utilizzate sia per impianti indoor che outdoor

Pavimentazioni Outdoor e Acque

Dato per scontato che il legno non rientra tra le superfici adatte ad uso esterno, il tema delle pavimentazioni multisport Outdoor si concentra necessariamente sulle pavimentazioni sintetiche.

Tuttavia, rispetto alle pavimentazioni indoor, le superfici all’aperto devono essere delimitate con cordoli di contenimento, i quali hanno il dovere di delimitare le eventuali canalizzazioni di raccolta delle acque.

Nello specifico, trattandosi di superfici generalmente impermeabili, dovrà essere prevista una leggera pendenza per consentire il deflusso della pioggia.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo chiarito quali siano le pavimentazioni sportive indoor e outdoor più utilizzate nell’ambito di palestre e palazzetti. 

Tuttavia, come per tutti i progetti, i dettagli costruttivi, le modalità di realizzazione e la corretta pavimentazione da applicare all’interno o all’esterno di un impianto sportivo necessitano di analisi dedicate, volte ad approfondire le esigenze di utilizzo. 

La scelta della pavimentazione è un elemento fondamentale è non può prescindere dall’intervento di professionisti specializzati, i quali saranno in grado di fornire diverse soluzioni per ogni esigenza. 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi le news, gli aggiornamenti e tanti contenuti esclusivi direttamente nella tua casella di posta ogni mese!

Inviando il modulo acconsenti al trattamento dei dati personali. Privacy Policy

Ci stai salutando?Restiamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per ricevere news, approfondimenti ed opportunità di business, direttamente nella tua casella di posta ogni mese!

Potrai disiscriverti in qualunque momento